Le marmellate biologiche

Sapori tradizionali e originali. Le marmellate biologiche con frutta biologica coltivata nell'azienda e servite a colazione. La ricetta tradizionale: il corbezzolo è una pianta coltivata nell'agriturismo dal quale si ricavano marmellate e bevande. Prendere della buona e sana frutta, matura, profumata, lavarla e tagliarla a pezzetti o passarla nel frullatore senza rovinarne la consistenza, mettere il tutto  in una pentola pulita, sterilizzata, aggiungere lo zucchero, 500 grammi per ogni kg di frutta, lo zucchero è un conservante, aggiungere una bustina di fruttapec o analogo prodotto per ogni kg di frutta, fruttapec è un prodotto ricavato dalle mele e non è nocivo, lasciare bollire per 15 minuti, mettere la marmellata nei vasetti puliti e sterilizzati, invasare mentre è ancora bollente, lasciare raffreddare una notte per raggiungere la giusta consistenza. Il giorno successivo la marmellata sarà pronta da gustare.

L'Aloe Vera

L'Aloe Vera è una pianta carnosa e ha tanti benefici naturali per la nostra salute, è chiamata anche pianta dei miracoli da come si legge nei manuali. L'Aloe Vera possiede molte proprietà terapeutiche: depura l'organismo, cura l'escoriazioni della pelle, è un potente antinfiammatorio. La gelatina che si trova all'interno delle foglie si può usare come succo e come pomata, ottima anche per le bruciature del sole, sulla pelle la gelatina da sollievo, rinfresca e aiuta a cicatrizzare le ferite, lenisce il rossore provocato dalle punture d'insetti fermando il gonfiore e gli arrossamenti. Si dice che il succo dell'aloe bevuto sia un antitumorale, cura la prostata, regola la pressione e rigenera la pelle. L'Aloe Vera si coltiva in vasi o sul terreno, lontani da smog e fonti di inquinamento, la buccia molto spessa della foglia protegge la delicata gelatina.

 

La nostra esperienza ci ha portato a creare un succo ricavato dalla gelatina (600gr) e miele di acacia liquido (400gr), frullando il tutto si aggiungono 3 cucchiai di grappa o cognac per fermare la fermentazione, si ottiene così un frullato schiumoso che va la sciato riposare in frigo in contenitori scuri, al buio o avvolti in carta stagnola. Quando il succo è diventato liquido è pronto da bere. Si consiglia un cucchiaio o due (a seconda del peso corporeo) prima dei pasti per due settimane, riequilibria l'organismo e non ha energizzanti essendo un prodotto naturale. Presso l'agriturismo si potrà assaggiare il favolorso succo offerto dalla signora Graziella per tutto il periodo di permanenza e a fine sogggiorno verrà regalata una piantina come souvenir, si dice che un piantina messa sulla porta di casa sia auspicio di una sana e lunga vita.

L'olio extravergine d'oliva

Olio extravergine di oliva dell'azienda il Rifugio. E' offerto come souvenir per tutti i clienti che soggiornano nell'agriturismo.

L'olio d'oliva, a differenza da tutti gli altri oli che si ottengono da semi, è l'unico che si ottiene dal frutto della pianta. L'olio extravergine di oliva si ottiene dalla spremitura meccanica delle olive escludendo qualsiasi trattamento industriale. Per meritarsi la denominazione di olio extravergine di oliva, oltre ad essere estratto in modo esclusivamente meccanico, l'olio non deve essere soggetto ad alcun tipo di riscaldamento.

Il suo grado di acidità non deve essere superiore allo 0,8% ed il suo punteggio da un punto di vista organolettico non deve essere inferiore a 6,5. L’olio d'oliva è un grasso monoinsaturo composto per la quasi totalità da trigliceridi; gli acidi grassi più rappresentati sono l'oleico, il linoleico e il palmitico. Si tratta di un alimento dalle molteplici virtù. Indispensabile durante l’infanzia in quanto contribuisce all’accrescimento corporeo, al processo di mielinizzazione del cervello e alla formazione delle ossa, l’olio è anche un coadiuvante nella resistenza alle infezioni.

© 2016 Agriturismo Il Rifugio. P.Iva 00940370422. All rights reserved | Design by Evimax.it